SPEDIZIONE GRATUITA CON UN ORDINE MINIMO DI 49,99€

LA SCOPERTA

DELL’INGREDIENTE COSMETICO

scoperta-bava-lumaca

Le proprietà della bava di lumaca vengono scoperte per la prima volta nel 1980, in Cile, dove la famiglia Bascunan allevava lumache destinate al mercato culinario francese. I lavoratori impiegati nell’elicicoltura si resero conto che le loro mani erano incredibilmente morbide e che i tagli presenti su di esse guarivano molto rapidamente, senza andare incontro ad infezioni o a cicatrici. Questa considerazione spinse gli studiosi a iniziare la caratterizzazione del mucopolisaccaride delle lumache, per comprendere quale meccanismo permetteva la veloce rimarginazione delle ferite.

Analizzando la bava scoprirono una composizione miracolosa fatta da:
Allantoina: sostanza che stimola la rigenerazione dei tessuti, promuove il turnover epidermico e favorisce la proliferazione dei cheratinociti (sostituendo le cellule morte con nuove cellule).
Elastina: proteina che rende elastica la pelle.
Collagene: costituente essenziale della pelle, che agisce come idratante ed ammorbidente. In virtù delle sue proprietà elasticizzanti, rende la pelle tonica e morbida.
Acido glicolico: permette di esfoliare gli strati superficiali della pelle e stimola direttamente la formazione del collagene nel derma, rendendo la pelle più luminosa.
Vitamine, aminoacidi essenziali e altre proteine: promuovono la vascolarizzazione periferica e “ossigenano la pelle”, garantendo la fornitura di nutrienti e l’ idratazione della cute. Le vitamine, inoltre, svolgono un’attività antiossidante e cicatrizzante.
Da questa osservazione e dallo studio della Helix Aspersa Muller più comunemente nota come Le proprietà della bava di lumaca si è giunti alla conclusione che questa sostanza attualmente è il più rivoluzionario, puro, naturale e ipoallergenico prodotto usato sia nella medicina che nella cosmesi grazie a componenti quali acido glicolico, collagene, elastina, allantoina, diverse vitamine e minerali senza dimenticare che contiene antibiotici naturali che distruggono i batteri della pelle che causano, per esempio, l’acne.